In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la CISL SCUOLA COSENZA titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione

al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l'informativa cookies completa Per saperne di piu'

Approvo
Gli Speciali:

INFORMATIVA ASSUNZIONI IN RUOLO A.S.2018/2019

Inserito in Notizie

In mattinata si è tenuta l’informativa sulle assunzioni docenti
2018/19, presso la Direzione Generale del Personale del Miur con  le OO.SS. 
 
ASSUNZIONI DOCENTI A TEMPO INDETERMINATO 2018/19
Il Direttore Generale, Dott.ssa Novelli, che ha presieduto
l’incontro, non ha fornito documentazione ma solo informazioni di
carattere generale, stante ancora l’assenza formale
dell’autorizzazione del MEF alle assunzioni.
Il Miur ha richiesto, come ormai noto, l’autorizzazione
all’assunzione di 57.322 docenti (compresi i posti di sostegno). 
Rispetto alle diverse aree territoriali, oltre il 59% delle
disponibilità riguarda le regioni del nord, il 18% quelle del Centro
e oltre il 22% quelle del Sud.
Questa la distribuzione dei posti per grado di scuola e tipologia:
 
totale posti   comuni sostegno % (sost/tot)
Scuola dell’Infanzia                                     4.988    3.845 1.143 22,91%
Scuola Primaria        12.410 8.041 4.369 35,21%
Scuola Secondaria di I° grado 20.999 14.856 6.143                       29,25%
Scuola Secondaria di II° grado 18.925 17.278   1.647                         8,70%
 
Si rimane in attesa, come già detto, dell’autorizzazione del MEF.
I contingenti tengono conto dell’esubero residuo che, nel corso
delle operazioni di mobilità, è stato più che dimezzato, passando
da 2.230 a 973 unità.
 
ALLEGATO A – ISTRUZIONI OPERATIVE
Nella bozza presentata dall’Amministrazione abbiamo verificato
l’accoglimento delle nostre richieste, in particolare per
l’assegnazione della sede (scuola) ai neo assunti, che avverrà prima per i vincitori di concorso (2016 e FIT) e poi da GAE.
In relazione alle assunzioni da GMRE è stato ribadito che
l’accettazione della nomina comporta la definitiva cancellazione
dalla relativa graduatoria. Inoltre, è stato chiarito che per gli
insegnanti già di ruolo è possibile accettare una proposta di
assunzione a tempo indeterminato, da diversa graduatoria, anche per
lo stesso insegnamento o tipologia di posto di cui già si è
titolari.
Non appena in possesso del testo definitivo e corretto, ve lo
invieremo.
Abbiamo segnalato all’Amministrazione l’incongruenza della
scansione temporale delle operazioni di assunzione tra concorso FIT e
GAE così come articolata nella nota della DGCASIS nr.1494 del 23/07;
l’Amministrazione ha assicurato che provvederà a chiarire, ancora
una volta, che le assunzioni da concorso FIT devono avvenire, anche
per la scelta della scuola, prima di quelle delle GAE.
 
TFA SOSTEGNO
Nel corso della discussione, l’Amministrazione ha fatto riferimento
alla palese carenza di personale specializzato sul sostegno, in
particolare nella scuola dell’infanzia e primaria, anticipando che
si sta valutando l’attivazione di un percorso di specializzazione
(TFA) per questi ordini di scuola. La scuola secondaria invece ha
già appositi canali di specializzazione previsti dal D.L.vo 59/2017.
 
CONCORSO FIT
L’Amministrazione ha comunicato i dati del monitoraggio al 10/07/18
relativo ai corsi autorizzati ed attivati:
  · risultano attivati a tale data 310 concorsi su 364 previsti.
  · 9 USR su 15 hanno comunicato che termineranno i propri concorsi
    entro il 31/08. I ritardi sono dovuti, in gran parte, alla
    difficoltà nel reperimento dei commissari. 
 
DIPLOMATI MAGISTRALI 
Ieri sera (25 luglio) è stato presentato, da parte del Governo, un
nuovo emendamento al D.L.87/2018 (“decreto dignità”) nel quale
vengono previste modifiche all’originario art.4.
Le modifiche riguardano:
L’applicazione della dilazione di 120 giorni alla esecuzione delle
    sentenze per tutti;
  - L’esecuzione delle sentenze con la trasformazione contestuale
    dei contratti a tempo indeterminato in contratti a tempo
    determinato al 30/06, con salvaguardia della continuità
    didattica e del posto.
  - La previsione di un concorso straordinario riservato ai docenti
    abilitati che abbiano svolto, negli ultimi otto anni scolastici,
    almeno 2 anni di servizio specifico - anche non continuativo - su
    posto comune o di sostegno.
In virtù delle modifiche all’originario testo dell’art.4,
l’Amministrazione ritiene di non dover dar luogo ad accantonamenti
di posti e di procedere alle assunzioni con clausola risolutiva.
 
ASSUNZIONI CON PRESA DI SERVIZIO 01/09 – PROBLEMATICHE
Considerato che il 1° settembre cade di sabato e in tale giornata
molte scuole saranno chiuse, abbiamo posto il problema della presa di
servizio ai fini dell’attivazione giuridico-economici della nomina.
Il direttore Generale ha assicurato che, nel corso della riunione
annuale con i Direttori Regionali, darà indicazioni affinché la
presa di servizio possa essere considerata ad ogni effetto dal 1° di
settembre per tutti.
Abbiamo segnalato all’Amministrazione, al fine di agevolare sia gli
aspiranti iscritti in diverse graduatorie nella scelta della sede sia
gli stessi uffici periferici, l’esigenza di uniformare la
pubblicazione dei contingenti riservati alle operazioni di assunzione
in ruolo. A tal proposito, il Direttore Generale si è reso
disponibile a fornire ai Direttori Regionali indicazioni in tal senso.
 
PERSONALE ATA
A margine dell’incontro la Dott.ssa Novelli, in maniera del tutto
informale, ha fornito alcuni dati cui fare riferimento ai fini della
determinazione del numero delle assunzioni del personale ATA, come da
tabella allegata. Non si è trattato della prevista informativa, che
avverrà successivamente e nel corso della quale saranno affrontate
in modo più completo e approfondito tutte le diverse problematiche.
In relazione alle future cessazioni del personale ATA abbiamo
comunque ricordato all’Amministrazione di riaprire le procedure per
le surroghe delle posizioni economiche. 
 
PERSONALE EDUCATIVO
L’Amministrazione ha informato che i posti vacanti sono 367 ma la
richiesta di autorizzazione ad assunzioni non potrà superare il
limite di 77 unità, pari al numero delle cessazioni.

Intesa Miur-Sindacati su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, a.s. 2018/19

Inserito in Notizie

Comunicato unitario su intesa utilizzazioni ed assegnazioni a.s.2018/2019: pubblicheremo appena disponibile il testo e il calendario delle operazioni.
 
 Siglata questo pomeriggio l'intesa tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e le Organizzazioni Sindacali sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale della scuola. Definiti tempi certi per la conclusione delle operazioni, che si chiuderanno il 31 agosto prossimo per consentire un ordinato avvio del nuovo anno scolastico.

Attenzione particolare viene posta, nell'accordo siglato questo pomeriggio, ai diritti delle alunne e degli alunni con disabilità. Le assegnazioni sui posti di sostegno saranno date prioritariamente, come di consueto, agli insegnanti specializzati. L'assegnazione potrà poi essere richiesta anche da chi sta per concludere il percorso di specializzazione sul sostegno o, in subordine, da chi ha prestato servizio per almeno un anno su posti di sostegno.

Gli insegnanti che sono genitori di figli con disabilità o che hanno meno di dodici anni avranno la priorità nelle assegnazioni provvisorie sul sostegno purché in possesso dei requisiti richiesti.

Roma, 28 giugno 2018

Amministrazione MIUR
Flc Cgil
Cisl Scuola
Uil Scuola Rua
Gilda-Unams

INTESA PER CHIAMATA DIRETTA: INTESA E COMUNICATO UNITARIO OO.SS

Inserito in Notizie

L'intesaper la definizione del CCNI sulle modalità di assegnazione dei docenti da ambito a sede prevede che l'assegnazione avvenga per tutti, compresi i neo assunti, attraverso le procedure informatiche che prevedono l'indicazione, da parte del docente, di una scuola da cui il sistema partirà per individuare quella di assegnazione, scorrendo l'elenco delle scuole costituente la c.d. "catena di prossimità". Sarà preso in considerazione il punteggio determinato in base alle tabelle del CCNI sulla mobilità.
Definiti anche i periodi in cui sarà possibile indicare tramite POLIS la scuola prescelta come punto di partenza. 
Tempisitica:
Docenti delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado la finestra va dal 28 giugno al 5 luglio,
Docenti scuola secondaria di II grado il periodo è quello intercorrente tra il 14 luglio e il 23 luglio.
 Nelle stesse date gli Ambiti Territoriali degli USR inseriranno a sistema le precedenze di cui all'art. 13 del CCNI sulla mobilità.