In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la CISL SCUOLA COSENZA titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione

al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l'informativa cookies completa Per saperne di piu'

Approvo
  • bannerorari
  • slide mad
  • bauman

In occasione della “II Giornata Nazionale RSU e delegati”, la CISL Scuola di Cosenza ha tenuto un incontro di studio sul tema: “Il rinnovo contrattuale del Comparto Istruzione e Ricerca e la contrattazione collettiva”. Introducendo i lavori della giornata, il Segretario generale Enzo Groccia ha sottolineato l’importanza della tematica in una fase in cui, dopo anni in cui si è registrata una consistente perdita del potere di acquisto delle retribuzioni, sono stati predisposti gli strumenti normativi per procedere al rinnovo del contratto del Comparto Istruzione che riguarda 1.200.000 dipendenti.

Nella sua ampia e chiara relazione sul tema dell’incontro e nel dibattito, il Prof. Flavio Vincenzo Ponte, Ricercatore di Diritto del lavoro nel Corso di laurea in Giurisprudenza nell’Università della Calabria, ha evidenziato – tra le altre cose – come il D. lgs. n. 75 del 2017, Testo Unico approvato dopo la riforma della PA del ministro Madia, segni complessivamente, pur tra alcune contraddizioni, un passo in avanti nel valorizzare la contrattazione collettiva a tutti i livelli, inaugurando in questo senso una stagione nuova rispetto alla Riforma Brunetta. Nel dibattito è intervenuto anche il Segretario dell’UST Tonino Russo, portando il saluto di tutta la CISL cosentina e sottolineando il ruolo incisivo che questo sindacato sta svolgendo a livello nazionale e territoriale.

Prima delle conclusioni, Pina De Martino, Segretaria regionale della CISL Scuola Calabria, ha comunicato all’assemblea che Giuseppina Carbone, già Segretaria provinciale e regionale, è stata chiamata a far parte dell’IRSEF IRFED - Istituto di Ricerca, Studi, Formazione e Documentazione. Rivolgendo alla Carbone un caloroso augurio di buon lavoro, la Segreteria De Martino ne ha messo in luce l’esperienza.  Agli auguri della De Martino si è unito il Segretario provinciale Enzo Groccia, ringraziando la Carbone per il lavoro che ha svolto e che ancora svolgerà nell’ambito dell’attività di IRSEF-IRPED.

Traendo le conclusioni del convegno, Pina De Martino ha fatto riferimento anche alla propria esperienza di docente, di componente RSU e oggi di dirigente scolastico. Ha sottolineato tra l’altro l’importanza del ruolo delle RSU nella rappresentanza dei diritti dell’intera comunità scolastica e di un dialogo consapevole con i dirigenti, costruito sulla base della conoscenza delle norme, nella ricerca di una positiva concertazione e nella trasparenza delle scelte.

Nel pomeriggio il Consiglio Generale della CISL Scuola, sotto la presidenza del Segretario UST Tonino Russo, ha eletto all’unanimità, su proposta del Segretario Enzo Groccia, il Dirigente Scolastico Giuseppe Cavallo (IC di Belmonte) Coordinatore dei dirigenti scolastici della provincia. Cavallo succede alla DS Loredana Giannicola, che si era dimessa in modo irrevocabile per ragioni personali. Questa scelta, accolta con rammarico, ha reso necessario eleggere un nuovo coordinatore, come ha spiegato Groccia, ringraziando la Giannicola per il suo impegno costante, competente e qualificato e dicendosi certo che in altre forme continuerà ad essere attiva nella CISL Scuola. Dal canto suo, Giuseppe Cavallo ha ringraziato il Consiglio per la fiducia in lui riposta e ha chiesto la collaborazione di tutti, rivolgendo un caloroso saluto a Loredana Giannicola, nei confronti della quale ha espresso la gratitudine della categoria per il lavoro svolto.

Il Consiglio, su proposta del Segretario Groccia, ha poi eletto all’unanimità il Prof. Igino Vigna quale responsabile organizzativo per i docenti di strumento musicale.