Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Proseguire la navigazione equivale a consenso. Per saperne di piu'

Approvo

1click

Inserimento titoli culturali nelle istanze di inclusione negli elenchi aggiuntivi alla I fascia delle GPS

Inserito in Precari Docenti


Anche in occasione delle nuove domande di inclusione negli elenchi aggiuntivi alle GPS di I fascia trova applicazione, per quanto riguarda le modalità di inserimento dei titoli, la nota Miur 1290 del 22 luglio 2020 nella quale si precisa che i titoli culturali devono essere indicati per ciascuna delle GPS cui è collegata una specifica tabella di valutazione, mentre per i titoli di servizio è sufficiente una sola indicazione che viene “ripescata” automaticamente dal sistema per tutte le graduatorie.

Pertanto, coloro che si erano già inseriti in GPS entro il 6 agosto 2020, e ora accedono alla I fascia, dovranno importare i titoli culturali attraverso la funzione "Importa titoli ulteriori rispetto al titolo di accesso - Sezione B".
Invece coloro che si inseriscono in GPS per la prima volta dovranno dichiarare i titoli culturali utilizzando la funzione "Titoli ulteriori rispetto al titolo di accesso - Sezione B".

titoli di servizio devono essere dichiarati unicamente da chi non era incluso in alcuna GPS; per chi era già inserito in almeno una GPS, saranno abbinati automaticamente da parte del sistema informatico anche a tutte le GPS per i cui elenchi aggiuntivi è richiesta l’inclusione.

Con la nota 21317 del 12 luglio 2021 a firma del Direttore Generale del Personale del Ministero dell’Istruzione sono stati trasmessi agli Uffici Scolastici regionali il D.M. n. 51 del 3 marzo 2021 e l’Avviso, pubblicato sul sito Internet del Ministero, con cui si comunica l’apertura delle funzioni telematiche per la presentazione delle istanze finalizzate all’inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie provinciali per supplenza di I fascia e corrispondenti graduatorie di istituto di II fascia.
Come riportato nell’Avviso, le funzioni telematiche saranno disponibili nel periodo compreso tra il 16 luglio 2021 (h. 9,00) ed il 24 luglio 2021 (h. 14,00), secondo le modalità descritte all’art. 3 del D.M. n. 51 del 3 marzo 2021.
Coloro che conseguiranno il titolo di abilitazione e/o specializzazione successivamente alla data del 24 luglio 2021 – sottolinea la nota ministeriale - si iscriveranno con riserva e comunicheranno tempestivamente via PEC – comunque entro il giorno 01 agosto 2021 – il conseguimento del titolo agli uffici scolastici territoriali competenti. Tali uffici, attraverso le funzioni SIDI disponibili nel periodo compreso tra il 2 agosto 2021 ed il 5 agosto 2021, provvederanno ad inserire i titoli pervenuti con le modalità sopra descritte e a sciogliere la riserva”.
In allegato, oltre alla nota del Ministero, una scheda di approfondimento a cura dell'Ufficio Sindacale CISL Scuola.

 

Fonte:www.cislscuola.it

RICORSO PER L’ATTRIBUZIONE DEL BENEFICIO ECONOMICO ANCHE AI SUPPLENTI BREVI E SALTUARI R.P.D. (docenti) E C.I.A. (personale ATA)

Inserito in Precari Docenti

Si informano gli interessati che la struttura territoriale CISL Scuola di Cosenza intende attivare, per gli associati o per coloro che desiderano associarsi, un ricorso rivolto ai supplenti brevi ATA e docenti per il riconoscimento del beneficio economico della CIA (personale ATA) e della RPD ( personale docente). 

Il riferimento è l’Ordinanza nr.20015/2018 con la quale la Corte di Cassazione ha riconosciuto anche ai docenti supplenti brevi e saltuari il diritto a percepire la “Retribuzione Professionale Docenti”, la cui corresponsione ad oggi viene riservata, invece, ai soli titolari di contratto a tempo indeterminato e determinato di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche. 

La Corte di Cassazione ha di fatto confermato il principio della piena equiparazione tra lavoratori tempo determinato e indeterminato ai fini del diritto all’intero assegno tabellare, compresi quindi la Retribuzione Professionale Docenti per il personale docente e il Compenso Individuale Accessorio per il personale ATA.

La pronuncia della Corte di Cassazione è efficace esclusivamente per le parti in causa, non essendo possibile un’automatica estensione del giudicato “erga omnes”.

Di conseguenza, I SUPPLENTI BREVI E SALTUARI per vedersi riconosciuto il diritto alla RPD e alla CIA devono attivare uno specifico ricorso individuale innanzi il Giudice del Lavoro territorialmente competente.

 

Per info e contatti: 0984/21041 

Pagamento supplenze brevi e su posti Covid, il Ministero indica le scadenze

Inserito in Precari Docenti

Con la nota 2621 del 4 febbraio 2021 la Direzione Generale Risorse Umane e Finanziarie del Ministero fornisce indicazioni sui tempi da rispettare nella lavorazione degli stipendi riguardanti il personale in servizio su supplenze brevi o supplenze sui posti Covid al fine di consentire il puntuale pagamento delle spettanze.
In particolare, viene evidenziato che per i ratei stipendiali riconducibili alla emissione prevista per il 17 febbraio è indispensabile che le scuole autorizzino gli stessi entro e non oltre le ore 18.00 del 13 febbraio 2021.
Sul regolare pagamento delle retribuzioni al personale supplente siamo purtroppo costretti da tempo a ripetuti interventi, a causa della frequente segnalazione di irregolarità e ritardi; nel caso delle supplenze su posti Covid i problemi sono stati in parte riconducibili al fatto che si tratta di una tipologia inedita, per la quale si sono dovute approntare nuove e specifiche procedure. Ciò non basta a giustificare il disagio, a volte grave e drammatico, che il ritardato pagamento arreca agli interessati, soprattutto considerato che l’attivazione dei posti Covid risale a molti mesi or sono, dunque la fase di “novità” dovrebbe considerarsi ormai abbondantemente superata.

m_pi.-02621.04-02-2021.pdf


Fonte: https://www.cislscuola.it/index.php?id=2872&tx_ttnews%5Btt_news%5D=32288&cHash=ce34426462e7803fbd187825beb02429