NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • slide grazie
  • slide espero
  • 2
  • slide-1
  • Segni di Futuro.

    Crediamo in una Grande scuola, che funzioni e che offra a tutti il meglio, ci stiamo lavorando...con Voi.

PERMESSI ORARI ED ASSENZE ATA -FAQ CONTRATTO 2016/2018

Il . Visite: 318

Facendo seguito ad alcuni quesiti pervenuti in merito all’applicazione del nuovo CCNL, di seguito  le  faq riguardanti i chiarimenti richiesti in applicazione degli art. 31 e 33 del nuovo CCNL:

——

FAQ N.1 – Art. 31-Permessi orari retribuiti per motivi personali o familiari

D.: sono un ATA con orario giornaliero di 7 ore e 12 minuti. Ho chiesto un permesso orario   per motivi personali e familiari per l’intera giornata lavorativa. Quante ore mi restano?

R.: L’art. 31 comma 2 lettera e) del nuovo CCNL dispone che l’incidenza oraria del permesso  richiesto per l’intera giornata  è convenzionalmente pari a 6 ore.

Pertanto nel caso in esame restano da fruire   12 ore di permesso.

FAQ N. 2 – Art. 33 Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami Diagnostici

D.: Da quale data possono essere   fruiti i permessi orari per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici?

R.: Dal   19 aprile 2018, data della sottoscrizione definitiva   del   CCNL.

Il computo delle 18 ore di permesso partirà da tale data.

FAQ N. 3 – ART. 33 Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami Diagnostici

D. Come deve essere giustificata l’assenza relativa al permesso per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami Diagnostici?

R.: L’assenza è giustificata anche in ordine all’orario mediante attestazione:

  • del medico, anche privato,   che ha svolto la visita

oppure

  • del personale amministrativo della struttura, anche privata, dove si è svolta la prestazione.

L’attestazione è inoltrata direttamente   dal lavoratore oppure é trasmessa anche per via telematica a cura del medico o della struttura dove si è svolta la prestazione.